Conservatorio di Musica di Cagliari
Dipartimento di Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicali
Scuola di jazz

Contrabbasso jazz

•Prassi esecutiva e repertori
•Improvvisazione allo strumento
 
download piano di studio

 
programma I annualità Esame I annualità
  • Tecnica strumentale.
  • Scale e arpeggi in tutte le tonalitá.
  • Costruzione di linee "walking bass", concetti di base.
  • Strutture di facili composizioni jazz.
  • Blues, brani con struttura "rhythm changes".
  • Trascrizioni (da registrazioni) di linee walking bass.
  • Improvvisazione non idiomatica.
  • Eseguire due scale a scelta della commissione (due ottave)
    tra le scale maggiori, minori melodiche e armoniche.
  • Eseguire in ensemble due standards diversi per stile scelti fra tre o piú presentati dal candidato, con solo facoltativo.
  • Eseguire due linee di walking bass tra quelle trascritte o studiate durante l'anno, oppure tratte da: Etude 11, 12 e 13 di Rufus Reid, The evolving bassist.
  • Lettura estemporanea di un facile standard (accompagnamento walking bass).
  • Improvvisazione non idiomatica, da solo o in ensemble.
programma II annualità Esame II annualità
  • Ritmi latini: bossa nova, salsa, afro, etc.
  • Relazione tra scale e accordi, le scale bebop, scala diminuita, scale modali.
  • Esecuzione di temi di standards di media difficoltà.
  • Trascrizione di linee piú complesse di accordi, walking e soli.
  • Lettura di parti con obbligati e sigle.
  • Improvvisazione non idiomatica.
  • Eseguire in ensemble due standards (o composizioni originali) diversi per stile a scelta della commissione tra cinque o piú presentati dal candidato.
  • Eseguire una linea di walking bass e solo tra quelle trascritte o studiate durante l'anno.
  • Lettura estemporanea di una parte con obbligati e sigle.
  • Eseguire un pattern a scelta della commissione tratto da: Jerry Coker, "Patterns for jazz" dal n. 1 al n. 59, con diverse progressioni armoniche.
  • Improvvisazione non idiomatica, da solo o in ensemble.
programma III annualità Esame III annualità
  • Brani bebop, temi e strutture.
  • Brani con strutture piú complesse.
  • Trascrizione di linee e soli.
  • Improvvisazione non idiomatica.
  • Eseguire in ensemble tre standard a scelta della commissione tra trenta o piú presentati dal candidato, con solo.
  • Eseguire un brano bebop "up tempo", con tema al basso e improvvisazione.
  • Eseguire una linea di walking bass e solo tra quelle trascritte o studiate durante l'anno.
  • Eseguire un brano arrangiato per basso solo.
  • Improvvisazione libera, da solo o in ensemble.
Testi di riferimento:
  • Rufus Reid, The evolving bassist.
  • Ray Brown, Method for the double bass.
  • Autori vari, Real Book (diverse edizioni).
  • Jerry Coker, Patterns for jazz.
  • Jerry Coker, Improvising jazz.
  • Les Wise, The bebop bible.
  • Ron Velosky, Sight reading for the bass.
  • Ronan Guilfoile, Creative rhythmic concepts for jazz improvisation.
  • Jim Stimmet, The music of Paul Chambers.
  • Jamey Aebersold, The Charlie Parker omnibook.
  • Rebeca Mauleon, Salsa guidebook.
  • Oscar Stagnaro & Chuck Sher, Latin Bass book.